Alternanza Scuola Lavoro

ALTERNANZA SCUOLA LAVORO

 

GENERALITÀ.

Riferimenti normativi:
a. D. Lgs 77/05, art. 1
b. Legge 13 luglio 2015 n. 107, art. 1, commi 33-43
c. D. Lgs 9 aprile 2008, n. 81.

La Lega Navale Italiana da molti anni offre a molte scuole di diverso ordine e grado delle città ove è presente con proprie strutture (sezioni o delegazioni), esperienze di navigazione a vela e conoscenza dell’ambiente marino e delle problematiche ad esso connesse della durata di uno o più giorni in cui ai ragazzi viene data dai soci più esperti la possibilità di approfondire in classe e presso le basi nautiche, o in mare, alcune materie attinenti il mare e il territorio che lo circonda.

Molte scuole, pertanto, in particolare gli Istituti Nautici, chiedono di avviare partenariati con le strutture della LNI per offrire, nell’ambito dell’attività ministeriale di Alternanza Scuola Lavoro, agli studenti delle proprie classi degli ultimi tre anni di scuola una esperienza più completa di conoscenza della navigazione a vela durante la quale far svolgere anche esercitazioni di navigazione costiera/di altura che, per i Nautici, rappresenta la parte pratica del programma di studi che vengono svolti nella disciplina “Navigazione” .

La Lega è quindi in grado di mettere in gioco le proprie risorse migliori per dare una risposta degna delle sue tradizioni senza correre alcun rischio di sfigurare, soprattutto perché questo è un progetto pilota da cui potrebbe scaturire una sensazionale visibilità sul territorio perché, per questo indirizzo di studi, riusciremo a donare un approfondimento di conoscenze non altrimenti facilmente raggiungibile per l’istituzione scolastica.
Qualora alcune sezioni della LNI avessero intrapreso, o volessero attivare1 , un percorso condiviso di A.S.L. con scuole superiori del territorio, è possibile proporre una collaborazione con il Progetto “SAURO100”, che prevede di imbarcare un piccolo equipaggio (fino a 3 studenti per imbarchi giornalieri; massimo 2 studenti per imbarchi di più giorni) nelle crociere di trasferimento da un porto all’altro, con soste anche in porto per proseguire l’esperienza. La barca che verrebbe usata è il GALIOLA III, uno sloop di 9 metri di proprietà dell’ammiraglio Romano SAURO ideatore del progetto nonché comandante dell’imbarcazione iscritta al Registro del naviglio della Lega Navale italiana nonché al Compartimento marittimo di Fiumicino con la targa ROMA 11036/D, abilitata a navigazioni oltre le 12 miglia.

PREMESSA.

La barca è un sistema interdisciplinare complesso che, oltre a favorire l’acquisizione di conoscenze e competenze specifiche, contribuisce a formare e rafforzare nello studente la cultura e le potenzialità del lavoro di gruppo. In barca l’equipaggio è costantemente impegnato a prevedere e a risolvere problemi che possono accadere dentro e fuori della barca, relativi alla sicurezza, alle condizioni meteo marine e/o ad eventuali ostacoli in mare.
In barca vige la disciplina e il codice marinaresco, che stimolano l’equipaggio a nuovi modelli relazionali basati sulla solidarietà e la capacità di lavorare in gruppo, contribuendo così a superare alcuni fenomeni degenerativi presenti nel mondo giovanile, quali la violenza e il bullismo.

MODALITÀ ATTUATIVE.

Vengono quindi proposte delle “modalità” differenti (cosiddetti Moduli) in termini di impegno temporale per effettuare questa esperienza:
– MODULO 1. Imbarco giornaliero. Durata dell’esperienza circa 8h di cui 1 o 2 h di accoglienza in cui vengono esposte le norme di sicurezza e vengono date delle informazioni teoriche di navigazione e uso di vari strumenti di bordo (radio, navigatore, A.I.S., binocolo, stazione meteo,ecc). Verranno date utili informazioni sulla vita di bordo (organizzazione equipaggio, divisione ruoli, gestione cambusa, preparazione vitto, sistemazione barca). Il rimanente delle ore saranno dedicate all’imbarco vero e proprio e prevedono l’illustrazione delle varie andature, manovre alla vela, uso del timone, manovre di ormeggio, disormeggio e ancoraggio in rada, manovre di uomo a mare.
– MODULO 2. Imbarco di più giorni: da 2 fino a 6, a secondo dei tragitti/periodi come riportato in calce. Modulo previsto per traversate più lunghe, trasferimenti da un porto a un altro e periodi di sosta in porto per completare l’esperienza. Prevede l’acquisizione delle varie competenze illustrate nel Modulo 1, ma con maggiore approfondimento.
In entrambe le modalità proposte verranno coltivate competenze/capacità trasversali, richieste in tutte le esperienze di A.S.L.:
– capacità di lavorare in gruppo, nel rispetto delle regole e ruoli di bordo;
– capacità di risolvere problemi;
– capacità di relazionarsi in vaie situazioni.
La barca a vela è anche l’occasione per sviluppare competenze specifiche:
– apprendere primi rudimenti di navigazione a vela;
– saper utilizzare al minimo apparecchi di bordo;
– apprendere cognizioni di meteorologia e di diritto della navigazione;
– adattarsi a spazi ridotti;
– gestire sensazioni di disagio (mal di mare);
– sentirsi parte viva del gruppo equipaggio.

In particolare, a secondo del tipo di scuola da cui provengono gli studenti, si potranno approfondire alcuni aspetti più peculiari. Per gli studenti degli Istituti Nautici verranno approntati con maggiore rilievo argomenti relativi alla nautica, la cartografia, la meteorologia, l’osservazione degli astri e delle stelle, la strumentazione di bordo, la sicurezza a bordo e il diritto della navigazione. Per percorsi liceali verranno curati aspetti dell’ambiente marino e costiero, del diritto della navigazione, del racconto multimediale dell’esperienza attraverso video-audio. Per gli studenti degli Istituti Tecnici verranno in particolare approfonditi tutti gli aspetti tecnologici della navigazione costiera e d’altura. Per gli studenti degli Istituti Commerciali verranno curati, oltre a elementi di diritto della navigazione, anche gli aspetti assicurativi ed economici relativi alla nautica. Per gli studenti degli Istituti Alberghieri verrà posto in particolare la gestione della cambusa e l’alimentazione e la cucina di bordo.

Qualora ci fossero Istituti scolastici o Sezioni della LNI, o altre Associazioni, interessati a proporre agli studenti questo tipo di esperienza, si chiede di contattare l’ammiraglio Romano SAURO all’indirizzo mail asl@sauro100.it o al cellulare 333.8979035.

NOTE INFORMATIVE PER L’IMBARCO.

Come abbigliamento per l’imbarco sono necessarie scarpe sportive e, a seconda della stagione, una giacca a vento pesante per l’inverno e autunno; più leggera per i periodi estivi e primaverili. Si consiglia un berretto e occhiali da sole. Per imbarchi di un giorno, si consiglia di portare un pranzo al sacco, leggero e qualche snack salato. Per gli imbarchi di più giorni, verrà richiesta una minima cambusa personale da concordare al momento. Per imbarchi prolungati, è necessario/opportuno portare al seguito un sacco-lenzuolo e un sacco a pelo per la notte.

PERIODI/TRATTE DI POSSIBILE IMBARCO – Anno 20172.

Dato che potrebbero insorgere varianti sul programma, è bene contattare per tempo il Comandante della barca o la sezione della LNI che ha attivato la Convenzione con l’Istituto. Gli imbarchi giornalieri potranno avvenire anche in periodi diversi da quelli indicati, laddove vi fosse disponibilità di posto e comunque quando è prevista una navigazione nel periodo.

– Tratta GAETA – ISCHIA (con sosta a Ventotene): 5 giorni dal 12 al 16 maggio 2017.
– Tratta ISCHIA – NAPOLI (con sosta a Procida): 4 giorni, dal 18 al 21 maggio 2017.
– Tratta NAPOLI – CASTELLAMARE DI STABIA (con sosta a Torre del Greco): 5 giorni, dal 5 al 9 giugno 2017.
– Tratta SORRENTO – SALERNO: 3 giorni, dal 12 al 14 giugno.
– Tratta ACCIAROLI – SAPRI (con sosta a Scario): 4 giorni, dal 3 al 6 luglio 2017.
– Tratta MARATEA – CETRARO: 1 giorno, 16 luglio 2017.
– Tratta VIBO VALENTIA – MESSINA (con sosta a Villa San Giovanni): 3 giorni, dal 26 al 28 luglio 2017.
– Tratta LIPARI – PALERMO (con sosta a Termini Imerese): 4 giorni, dal 7 al 10 agosto 2017.
– Tratta PALERMO – TRAPANI (con sosta a Castellammare del Golfo): 4 giorni, dal 25 al 28 settembre 2017.
– Tratta TRAPANI – MAZARA DEL VALLO: 1 giorno, 1 ottobre 2017.
– Tratta LICATA -. GELA: 1 giorno, 24 ottobre 2017.
– Tratta GELA – POZZALLO: 1 giorno, 27 ottobre 2017.
– Tratta MARZAMENI – CATANIA (con sosta a Siracusa): 6 giorni, dal 3 al 8 novembre 2017.
– Tratta ROCCELLA JONICA – LE CASTELLA: 2 giorni, 25 e 26 novembre 2017.

1 Le strutture periferiche che non avessero ancora attivato alcuna Convenzione ALTERNANZA SCUOLA – LAVORO con gli Istituti scolastici, potranno chiedere all’ammiraglio SAURO di fornire loro un facsimile di Convenzione da utilizzare nei rapporti con le scuole.
2 Le esperienze di ALTERNANZA SCUOLA – LAVORO con l’imbarcazione dell’ammiraglio Sauro potranno continuare anche per tutto il 2018, per il quale si fa riserva di pubblicare quanto prima il programma delle tratte e dei possibili periodi di imbarco. In linea di massima, abbracceranno il mare Adriatico nel periodo dal 1 febbraio al 4 ottobre 2017.

Commenti chiusi

  • Condividi



    Su


    Gadget